Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
Pista / 8 novembre

Successo e primato per Rasero nel TopJetF2 Italian Trophy

In gara 2 il portacolori della Puresport si impone, tra sorpassi e tanto spettacolo. Sul podio Berto che prevale in classe Am davanti a Papaleo giunto terzo malgrado un pit stop. Fermo Benalli, vincitore di gara 1


E’ tornato leader del campionato Topjet F2000, Dino Rasero, che al volante della Formula Dallara 311 Volkswagen ha fatto il pieno di punti, vincendo gara 2 dopo il secondo posto nella prima sfida. L’assenza di Bernardo Pellegrini, dovuta ad un problema tecnico irreparabile prima del via di gara 1 gli ha spalancato le porte  del successo, riaprendo di fatto il campionato che quindi si giocherà tutto nell’ultimo appuntamento, il cui programma è in fase di definizione. 


Impegnativo Il compito del driver milanese in Gara 2, Dino Rasero è stato bravissimo a gestire il suo ritmo pur accettando le sfide ed effettuando parecchi sorpassi nei confronti dei piloti degli altri campionati, Drexler e formula X, risultando alla fine quinto assoluto.


Non poteva andare meglio – ha dichiarato a fine gara – ho fatto una gara abbastanza conservativa per portare a casa il massimo dei punti, questo consolida la posizione in campionato che ci giocheremo all’ultima gara”.


Giorgio Berto al volante della F.Dallara 308 Fiat è stato ancora primo di classe AM e  con questo successo è già campione 2020.  La sua dodicesima posizione assoluta gli da soddisfazione in considerazione della notevole competitività di molti rivali. ”E’ stata una gara molto divertente - ha commentato- sono partito meglio e ho effettuato  grandi sorpassi. Alla fine ho fatto secondo nel Topjet f2000. Speriamo di poter correre la prossima”.


Gara rocambolesca  quella di Renato Papaleo, che è riuscito comunque nuovamente a salire sul terzo gradino del podio, chiudendo il weekend del suo rientro in modo proficuo. Ha fine gara ha dichiarato: ” meno divertente di ieri, dovendo rientrare ai box e ripartire e ho fatto quello che potevo, ma correre a Monza e con queste macchine è sempre bello.”


Sfortunata la prova di Andrea Benalli, che dopo la sua bellissima prestazione di gara 1 si è dovuto arrendere per un cedimento meccanico: “Giornata da dimenticare, ho sbagliato la partenza e sono rimasto imbottigliato, perdendo tante posizioni perché sono arrivato lungo alla prima variante. Ho recuperato parecchio, ma la macchina ha cominciato a perdere potenza finché mi sono fermato. E’ andata male, rimane la gioia di ieri”

Ralph Puts, che ha portato fino in fondo la sua F.Dallara 305 Spiess, è stato complessivamente contento della sua gara. “Continuo ad apprendere sui circuiti italiani che sono davvero bellissimi, Monza in particolar modo. La pista partendo così presto era ancora scivolosa per vie della temperatura, ma è andata bene ci vediamo alla prossima ”.


Subito a suo agio pure la new enrty nel Topjet f.2000, lo svizzero Florian Munger, che in gara 1 aveva potuto effettuare solo 3 giri. “ la gara è andata meglio, siamo riusciti a sistemare la macchina e partire meglio e tenere un buon ritmo per i mezzi della mia Tatuus Renault, con questo weekend posso dirmi soddisfatto della mia stagione”


Ancora da definire l’ultimo appuntamento col TopJet Italian Trophy a causa delle difficoltà venutesi a creare per l’emergenza COVID. Gi organizzatori stanno facendo il massimo per individuare una data fra  il weekenddel 21 e 22 novembre oppure il 28 e 29 dello stesso mese, preferibilmente sul circuito di Misano.

 
Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
ErregėMedia S.r.l. - C. da Zaffara snc - 90079 Tusa (ME) - Partita IVA: 03240260830 - Capitale Sociale €10.000,00
Tel: 0921 300061 - Fax: 06 233207687 - Cel: +39 347 4000373 - E-mail: info@erregimedia.com