Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
Pista / 13 ottobre

Il Porsche Club GT ai ferri corti a Vallelunga tra sole e pioggia

Il penultimo round del monomarca di time attack ha vissuto rimonte mozzafiato nelle condizioni più insidiose e ancora una volta ha cambiato gli equilibri nelle classifiche delle quattro categorie con protagoniste le 911 da corsa e stradali. Vittoria all'esordio per il bresciano Pezzucchi e primo centro del reggiano Formato, mentre il milanese Costacurta e il ravennate Pellegrino ritrovano il podio più alto. E ora finale al Mugello il 1° novembre

Arrivano ai ferri corti le supersfide del Porsche Club GT, che a Vallelunga ha disputato il penultimo round stagionale tra i capricci del meteo mettendo in vetrina nuovi duelli e protagonisti in vista della finalissima del Mugello il 1° novembre. In condizioni prima da bagnato, poi da asciutto e infine su pista ancora molto insidiosa domenica scorsa sul circuito romano le gare del monomarca tricolore di time attack hanno di continuo cambiato “padrone” nelle 4 categorie con protagoniste le 911 da corsa e stradali alla ricerca del giro più veloce. In questo festival di rimonte mozzafiato il nuovo campionato riconosciuto da ACI Sport ha ancora una volta cambiato gli equilibri di classifica e diversi outsider hanno saputo ritagliarsi il ruolo di primi attori massimizzando le prestazioni anche in relazione alle condizioni variabili: “Quello di Vallelunga - ha dichiarato Diego Locanto, pilota e presidente del Porsche Club Umbria promotore della serie - è stato un weekend affascinante e il meteo 'ballerino' ha rimescolato le carte. Tutte le classi sono agguerrite e ora il Mugello sarà il gran finale il 1° novembre, quando contiamo di avere in gara quasi tutti gli iscritti, il che significherebbe ospitare più di 50 vetture”. I quattro vincitori della tappa di Vallelunga sono il milanese Ivan Costacurta nella categoria D-Factory Cup, il pilota bresciano Stefano Pezzucchi nella Goodyear GT3 RS e i due driver dell'Emilia Romagna Marco Pellegrino nella Panta GT3 ed Enzo Formato nella Paddock GT.


Nel segno dell'alternanza, la categoria “racing” D-Factory Cup ritrova in vetta alla generale Ivan Costacurta, che al volante della 911 GT3 Cup del team Krypton Motorsport ha di nuovo scavalcato il compagno di squadra Luca Pastorelli, assente a Vallelunga. Il neo-capoclassifica milanese ha dominato con tre vittorie e giro più veloce: “La squadra mi ha messo a disposizione un'ottima vettura, sono contento per il risultato e soddisfatto per la posizione in campionato, ora spero di rimanere in testa nella decisiva tappa del Mugello”. Costacurta ha preceduto sul podio capitolino il brianzolo Luigi Peroni, all'esordio stagionale in classe, e l'altoatesino Armin Hafner, che invece era all'esordio assoluto nel Porsche Club GT, immediatamente coronato con il terzo posto dopo aver preceduto di appena 2 decimi il lucchese Riccardo Debellis, con il quale ha ingaggiato un duello adrenalinico sul filo di lana.


Classifica D-Factory Cup, Vallelunga: 1. Costacurta (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.I) 3'16”724; 2. Peroni 3'28”253 (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.II); 3. Hafner (Porsche 911 GT3 Cup, 997) 3'33”105.


Giro più veloce: Costacurta (gara 2) in 1'37”441.


Campionato: 1. Costacurta (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.I) 42; 2. Pastorelli (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.II) 30; 3. Grilli (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.II) 12.

Cambio della guardia anche nella categoria Goodyear GT3 RS, ma a imporsi all'esordio nella serie è Stefano Pezzucchi: “Un weekend emozionante per noi - ha detto il pilota bresciano e team manager di Krypton Motorsport -; abbiamo vinto la D-Factory Cup con Costacurta e qui con la nostra macchina viola. E’ stato un onore, ci sono piloti molto veloci e preparati, il livello è molto alto. Noi ci siamo adattati velocemente alle Goodyear. A ogni turno è andata sempre meglio e la performance è uscita abbastanza facilmente”. Nelle sfide tra le Porsche 911 GT3 RS modello 991 alle spalle di Pezzucchi, che li ha scavalcati in rimonta vincendo gara 3, si sono piazzati il cuneese Danilo Paoletti (vincitore di gara 1) e il catanese Angelo Tomarchio (vincitore di gara 2 con best lap di giornata). Grazie al secondo posto Paoletti è il nuovo capoclassifica davanti al siciliano Diego Locanto, quinto a Vallelunga alle prese con qualche noia tecnica, e allo stesso Tomarchio. Un terzetto che promette scintille nel gran finale al Mugello.


Classifica Goodyear GT3 RS, Vallelunga: 1. Pezzucchi 3'23”480; 2. Paoletti 3'24”136; 3. Tomarchio 3'24”517; 4. Panuccio 3'26”701; 5. Locanto 3'27”101 (tutti su Porsche 911 GT3 RS, 991).


Giro più veloce: Tomarchio (gara 2) in 1'41”129.


Campionato: 1. Paoletti 35; 2. Locanto 31; 3. Tomarchio 24 (tutti su Porsche 911 GT3 RS, 991).


Riservata alle 911 GT3, la Panta GT3 ha riservato sfide ravvicinate tra i maggiori contendenti, confermandosi come una delle classi più combattute. Dopo le vittorie in gara 1 e in gara 2 (con il giro più veloce di giornata) del pratese Davide Zumpano, finale da brividi grazie alla rimonta di Marco Pellegrino in gara 3. Il driver ravennate ha così ritrovato il successo dopo la vittoria di inizio stagione festeggiata a Misano, salendo sul podio di Vallelunga proprio davanti a Zumpano e ad Andrea Giorgi. Il pilota milanese ha conquistato un cruciale terzo posto che gli consente di allungare le mani sul titolo in vista del Mugello.


Classifica Panta GT3, Vallelunga: 1. Pellegrino 3'34”852; 2. Zumpano 3'36”038; 3. Giorgi A. 3'39”548 (tutti su Porsche 911 GT3, 991 gen.II).


Giro più veloce: Zumpano (gara 2) in 1'45”471.


Campionato: 1. Giorgi A. 42; 2. Zumpano 29; 3. Pellegrino 26; 4. Parolini 15; 5. Lucini 7 (tutti su Porsche 911 GT3, 991 gen.II).


In Paddock GT (riservata alle GT2, GT3 e GT3 RS meno recenti e alle GT4), forzata assenza alla vigilia per il capoclassifica Carlo Manetti a causa di un inconveniente all'avviamento, ma emozioni garantite da un'altra rimonta in gara 3, per merito di Enzo Formato: “Una bella gara - ha detto il pilota reggiano -; mi sono divertito, la pista tra asciutto e bagnato mi ha un po' avvantaggiato per il fatto di avere meno cavalli con la mia Cayman GT4 e poi soprattutto nel terzo turno è venuta fuori l’esperienza e sono riuscito a staccare gli avversari”. Formato ha fatto centro alla sua seconda presenza dopo Imola, mentre sul podio sono saliti il direttore del Centro Porsche Latina Marco Santanocita e Andrea Albergo. Dopo il successo a Imola, anche a Vallelunga il pilota brianzolo è salito sul podio e con il giro più veloce in gara 2 ha ulteriormente avvicinato Manetti in classifica generale, mentre gara 1 sul bagnato è andata al driver perugino Massimo Regni, alla prima presenza in Paddock GT.


Classifica Paddock GT, Vallelunga: 1. Formato (Porsche Cayman GT4) 3'48”998; 2. Santanocita (Porsche 911 GT3, 991 gen.I) 3'50”252; 3. Albergo (Porsche 911 GT2, 997) 3'50”392.


Giro più veloce: Albergo (gara 2) in 1'49”542.


Campionato: 1. Manetti (Porsche 911 GT3, 991 gen.I) 37; 2. Albergo (Porsche 911 GT2, 997) 32; 3. Santanocita (Porsche 911 GT3, 991 gen.I) 16.

 
Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
ErregėMedia S.r.l. - C. da Zaffara snc - 90079 Tusa (ME) - Partita IVA: 03240260830 - Capitale Sociale €10.000,00
Tel: 0921 300061 - Fax: 06 233207687 - Cel: +39 347 4000373 - E-mail: info@erregimedia.com