Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
Salita / 21 giugno

La Giarre Montesalice Milo pronta ad emozionare. Domani ricognizioni alle 8

Pure le due sessioni ufficiali di gara, previste domenica, avranno inizio alle 8. La sostanziale modifica agli orari d’inizio della competizione ospite alle falde dell’Etna si è resa necessaria per venire incontro ad un decreto prefettizio emesso nelle ultime ore. Una grande folla di appassionati ha intanto cinto in un abbraccio, in occasione delle verifiche tecniche e sportive, i 212 piloti protagonisti alla vigilia della sesta tappa del Tivm Sud, del terzo ‘round’ del Campionato Siciliano e tappa del Tricolore Bicilindriche]


E’ tutto pronto, alle pendici dell’Etna, per lo svolgimento della 21a Cronoscalata Giarre Montesalice Milo, la kermesse automobilistica pronta al via domani e domenica con validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud (al sesto appuntamento stagionale), per il Campionato siciliano Velocità in Salita, Moderne ed Autostoriche (alla terza tappa stagionale, a cura della Delegazione regionale Sicilia di AciSport) e per il Campionato italiano Le Bicilindriche.


Subito una novità dell’ultima ora. Il Comitato organizzatore della “classica” corsa in salita tra le frazioni di Montesalice e Miscarello ha modificato sostanzialmente gli orari ufficiali d’inizio della prima salita di ricognizione (inizialmente prevista domani alle 9.30), nonché della prima sessione cronometrata di gara (fissata a sua volta per domenica alle 9.00). Entrambe le due giornate dedicate ai motori avranno ora inizio alle 8.00 (con seconda sessione di prova e di gara a seguire). L’Automobil Club Acireale e la Scuderia Giarre Corse (ente organizzatore il primo, promotore della gara il secondo) hanno in tal modo deciso di venire incontro ad uno speciale decreto prefettizio emesso nel corso delle ultimissime ore, nel quale si suggerisce la modifica agli orari precedentemente indicati. Particolarmente elevati gli standard di sicurezza attivi e passivi per spettatori, piloti ed addetti ai lavori, i quali avranno a disposizione aree apposite.


Nel frattempo, la concessionaria auto “Caltabiano” di Giarre ed un nugolo di appassionati di motori hanno accolto con grande entusiasmo i 212 piloti annunciati protagonisti della vigilia di questa Giarre Montesalice Milo numero ventuno, patrocinata con abnegazione dai Comuni di Giarre, Milo e Santa Venerina ed alla quale sono abbinati pure per quest’anno il Memorial “Isidoro Di Grazia” (in ricordo dell’ideatore della gara) e il 3° Trofeo Santa Venerina (donato dal Comune al pilota autore del miglior intermedio all’altezza della frazione di Miscarello, in territorio di Santa Venerina).


Tutti presenti i big di questa Giarre Montesalice Milo 2019. Riflettori puntati sul giarrese Luca Caruso (in trionfo quest’anno nella Val d’Anapo Sortino) e sulla sua Osella PA 2000 Honda. In casa, Luca non ha mai vinto. “Sono particolarmente emozionato - rivela il portacolori della Scuderia Ateneo – pensiamo di aver risolto qualche piccolo problema che si era manifestato domenica scorsa a Morano Calabro (nella Morano-Campotenese, quinta prova de Civm, ndr.) e ritoccato l’assetto della nostra biposto piemontese in vista della prova etnea. Inutile dire quanto tenga a questa gara”.


Bisognerà vedere cosa ne pensano i comisani Samuele e Gianni Cassibba, anche loro brillanti protagonisti a Morano ed a Giarre a caccia di punti preziosi per le classifiche del Regionale di specialità, dove occupano, nell’ordine, la vetta ed il secondo posto. Samuele, vincitore nella Cronoscalata del Santuario, punterà anche ad accrescere il feeling con la Osella PA 21 JrB Suzuki 1.0 Catania Corse, mentre papà Gianni (per ben quattro volte sul gradino più alto del podio a Milo) cercherà di risolvere alcune noie all’elettronica palesate sempre domenica in Calabria sulla sua Osella PA 30 Zytek, anch’essa schierata dalla Catania Corse, sodalizio già campione regionale negli ultimi sette anni.

Altro “cattivo” cliente per il successo finale sarà l’altro comisano Franco Caruso, ex rallysta e “pistard” di chiara fama negli anni Novanta ed ora tornato ad alti livelli nel Civm e nel Tivm, al volante della Radical Prosport Suzuki e qui, a Giarre, con la Gloria C8P Evo Suzuki iscrittadalla Scuderia Ateneo.


Alla ricerca di conferme alle falde dell’Etna sarà il talento termitano Ninni Rotolo, impegnato ad accentuare il feeling con la Osella PA 21 JrB Suzuki 1.4 preparata da Filippo Indovina, punta invece al colpo a sorpresa il catanese Dario Messana, a sua volta con la nuova Gloria C8P Evo Suzuki già guidata dallo stesso Rotolo. Particolarmente atteso dai tanti sostenitori sarà il presidente della Giarre Corse, Orazio Maccarrone, “habitué” delle cronoscalate valide per Civm e Tivm, in casa con la fedele Gloria C7P Suzuki. Da tenere d’occhio anche il sempre veloce adranita Mimmo Polizzi, su Elia Avrio ST09 Suzuki della Catania Corse, mentre l’unica pilota donna sarà la giovanissima trapanese Martina Raiti, nell’abitacolo dell’Osella PA 21j a motore Honda della Trapani Corse.


Tra le 38 Autostoriche, spicca la presenza della splendida e potente Stenger ES861 Bmw del preparatore di Marineo (PA) Ciro Barbaccia, della Paganucci Sport Bmw del figlio Andrea (entrambi piloti della palermitana Aspas), della Lucchini SP90 Alfa Romeo del palermitano Antonio Piazza (Armanno Corse) e della Fiat 128 Berlina del velocissimo messinese Salvatore Caristi (Phoenix).


Invariato il percorso, della lunghezza di 6,400 km, dalla frazione di Macchia di Giarre fino a Milo, con dislivello, tra partenza ed arrivo, pari a 473 metri ed una pendenza media, sempre tra start e fine gara, del 7,31%. Ben 42 le postazioni lungo il tracciato, presidiate da ufficiali di gara e commissari di percorso costantemente in contatto radio con la direzione di gara, coordinata dal cosentino Fiore Perri. La premiazione, domenica ad apertura di parco chiuso, ospite nella suggestiva cornice dell’area della Villa comunale di Milo, contribuirà a far calare il sipario sulla Giarre Montesalice Milo ventunesima edizione.

 
Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
ErregėMedia S.r.l. - C. da Zaffara snc - 90079 Tusa (ME) - Partita IVA: 03240260830 - Capitale Sociale €10.000,00
Tel: 0921 300061 - Fax: 06 233207687 - Cel: +39 347 4000373 - E-mail: info@erregimedia.com