Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
Varie / 19 agosto

Antonio Lastrina su Radical Prosport vince il 1° Slalom Quota 1000

Il driver siracusano della Viemme Corse si impone davanti all’alfiere della T. M. Racing Giovanni Greco su Radical SR4 e al catanese Matteo D’Urso ancora su Radical SR4. Spettacolo per pubblico e piloti



Il siracusano Antonio Lastrina su Radical Prosport è il vincitore del 1 Slalom Quota 1000 andato in scena questo fine settimana sul versante nord dell’Etna e organizzato dall’associazione Sport e Passione con la collaborazione dell’amministrazione comunale di Linguaglossa. Il driver di Floridia è stato autore di un crescendo tra la prima e la terza manche di gara, che gli ha consentito di conquistare il gradino alto del podio, grazie al punteggio di 112,21 ottenuto al terzo tentativo, dopo che una girata nell’ultima postazione gli faceva perdere secondi preziosi. Già al secondo passaggio però il portacolori della Viemmecorse è riuscito a ritrovare la giusta concentrazione, mettendo il muso della sua Radical di Gruppo E2 ESC 1600 davanti a piloti del calibro del siracusano Fabio Lenares su Radical SR4 (alla fine quinto assoluto). “Siamo assolutamente felici del risultato - ha dichiarato Lastrina - specie su un percorso molto bello e tecnico. Ci siamo divertiti e salvo l’errore della prima manche, è stata una gara molto appassionante. Bene così”. Secondo assoluto con il punteggio di 115,13 ottenuto nella terza manche, è il messinese di Torregrotta Giovanni Greco sulla Radical SR4 sempre di gruppo E2 ESC 1600 della T.M. Racing sulla quale ha patito non poche noie di tipo elettronico, che non gli hanno consentito di disputare la seconda manche di gara. Terzo assoluto è il catanese Matteo D’Urso che ha messo a segno un punteggio di 115,31, vicinissimo cioè a quello di Greco, nel suo primo tentativo. Per l’esperto driver etneo, portacolori della Catania Corse, la soddisfazione di “veder migliorare la vettura gara dopo gara", dopo gli efficaci interventi alle sospensioni e al gruppo autobloccante.

Quarto assoluto, il giovane driver portacolori della Giarre Corse Giovanni Puglisi su Radical Prosport di Gruppo E2 SC 1600, protagonista di un weekend sfortunato per via della duplice rottura della catena, che lo ha tradito allo Start della seconda e della terza manche. Per lui un solo tentativo, ottenuto nella prima manche di gara, quando il percorso non era certamente al top, staccando un punteggio comunque incoraggiante di 116,48. Quinto assoluto il siracusano della Viemme Corse Fabio Lenares con la sua Radical SR4 di Gruppo E2 SC, primo di Classe 1400. Tra le vetture Gran Turismo, primato per l’esperto driver di Giarre, Giuseppe Messina che con la sua Renault CLio RS Cup ha conquistato il sesto posto assoluto e il primato di Gruppo E1 di Classe 2000, portando alte le insegne della scuderia messinese T.M. Racing. Tra i protagonisti dell’agguerrito Gruppo Speciale Slalom spicca certamente il messinese Paolo Malvaso con la sua fida Fiat 127 con la quale ha conquistato il primato del Gruppo, della Classe S4 e la settima piazza assoluta. Ancora su Fiat 127 si è messo bene in evidenza ancora un messinese, Antonino Margareci della T.M. Racing, autore dell’acuto in S3 e ottavo assoluto della classifica generale. A completare la top ten l’esperto catanese Orazio Fallico su Fiat 126 con propulsore Suzuki, che nonostante qualche toccata ai birilli, ha conquistato la nona piazza assoluta e la testa di Gruppo Prototipi Slalom P2. Decimo assoluto è il giovane Mirko Pugliara su Proto Trovato motorizzata Kawasaki di Gruppo E2 SC Classe 1400. Primato senza concorrenza in E2 SH 1150 per il giovane driver etneo Paolo Gerami sulla spettacolare Mini 90 Evo 2 mentre nel gruppo E1 Italia, il neo acquisto della scuderia Festina Lente Ernico Parasiliti, che lasciata in garage la fida Ibiza a Gasolio, si è presentato a Linguaglossa con una affidabile Renault CLio di Classe 2000 con la quale ha conquistato anche un ottimo secondo piazzamento di gruppo e la dodicesima piazza assoluta nonostante delle coperture rodate e una vettura praticamente di serie. Tra le Bicilindriche, ovvero le piccole e agili Fiat 500 da 700 cc, primato per il portacolori della Catania Corse Pierluigi Bono, mentre in Gruppo A, l’acuto è stato del catanese Andrea Patanè su Peugeot 205 Rally. Tra le Racing Start, primato per il portacolori della Giarre Corse Francesco Casella su su Citroen Saxò 1.6 Vts di Classe 1600. La competizione, gestita dal direttore di Gara Michele Vecchio, si è corsa in condizioni climatiche eccellenti, alla presenza di una massiccia presenza di appassionati e non ha fatto registrare alcun incidente di gara.  



Classifica Top Ten. 1 Antonio Lastrina su Radical Prosport con 112,21 punti; 2 Giovanni Greco su Radical Sr4 con 115,13; 3 Matteo D’Urso su Radical Sr4 con 115,31; 4 Giovanni Puglisi su Radical Prosport con 116,48; 5 Fabio Lenares su Radical SR4 con 119,51; 6 Giuseppe Messina su Renault Clio RS Cup con 132,80, 7 Paolo Malvaso su Fiat 127 con 133, 35; 8 Antonio Margareci su Fiat 127 con 134,77; 9 Orazio Fallico su Fiat 126 Suzuki con 135,62; 10 Mirko Pugliara su Proto Trovato Kawasaki  con 135,98.

 
Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
ErregėMedia S.r.l. - C. da Zaffara snc - 90079 Tusa (ME) - Partita IVA: 03240260830 - Capitale Sociale €10.000,00
Tel: 0921 300061 - Fax: 06 233207687 - Cel: +39 347 4000373 - E-mail: info@erregimedia.com