Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
Salita / 19 maggio

Due salite di gara decidono la XXXIV Val D'Anapo - Sortino

Svolte le ricognizioni, domani domenica 20 maggio dalle 9 saranno le due salite a delineare le classifiche della competizione valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna e Campionato Siciliano. Cubeda su Osella in pole, ma Giovanni e Samuele Cassibba, come Lastrina, Fazzino, Angelo Bonforte e Caruso tutti in evidenza. info su www.coppavaldanaposortino.it


Si sono svolte nella giornata odierna le ricognizioni della 34^ Coppa Val D’Anapo - Sortino, la competizione organizzata da Automobile Club di Siracusa, con la ASD Siracusa Promotor Sport ed il determinante supporto del Comune di Sortino, prova inaugurale del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud con validità per il Campionato Siciliano Velocità Montagna per auto moderne e per Autostoriche. Le due salite di prova sono servite ai 128 concorrenti ammessi al via per cercare le migliori regolazioni sulle auto in vista delle due gare che domani, domenica 20 maggio dalle ore 9, delineeranno le classifiche ed assegneranno i primi punti della stagione del trofeo Italiano Velocità Montagna sud e Campionato Siciliano Velocità Salita per auto moderne e per Autostoriche. A fine gara la Cerimonia di premiazione si terrà presso gli impianti sportivi di Sortino in zona California.


Dalle prove è emerso il nome del catanese e TIVM sud in carica Domenico Cubeda, che al volante dell’Osella FA 30 Zytek ha ottenuto in entrambe le salite il miglior riscontro cronometrico. L’alfiere della omonima scuderia ha apportato delle piccole modifiche di set up alla prototipo monoposto di gruppo E2SS, ma rimarrà sulle scelte fatte in prova per non compromettere i dati raccolti: -“E’ una gara test per affinare il feeling con la vettura e confermare le regolazioni adottate in vista dei prossimi impegni nel tricolore - ha spiegato Cubeda - domani anche le gomme rimarranno le stesse se le condizioni meteo saranno uguali, al fine di non stravolgere nulla rispetto agli ottimi riscontri ottenuti oggi”-.


 

L’esperienza fa sempre la differenza ed anche in prova Giovanni Cassibba ha ottenuto dei buoni riscontri con l’Osella PA 20 BMW, vettura datata ma sempre efficace e con cui il comisano alfiere Catania Corse va sempre molto d’accordo e domani non nasconde ambizioni da attore principale, malgrado qualche problema tecnico dell’ultimo momento  risolto solo prima dello start. Anche il giovane Samuele Cassibba non ha nascosto soddisfazione per l’esordio stagionale ed anche in gara della nuova Osella PA 30 con motore Mugen, nella rivisitata configurazione, con cui spera di ottenere una buona prestazione nelle due salite di gara dopo delle prove piuttosto caute per testare ogni particolare della biposto di gruppo E2SC. Protagonista in prova con l’obiettivo di rilanciare in gara Antonio Lastrina, il pilota di casa che ha subito individuato delle regolazioni efficaci per la sua Radical Prosprot di classe 1600, che per la gara deciderà se cambiare gomme prima dello start.


Buoni i riscontri anche  il siracusano Luigi Fazzino su Radical e per il giovane Agostino Bonforte sulla GloriaC8 che si è mostrato molto a suo agio sui 5,7 KM della SP 28 sede del percorso di gara, come il catanese Francesco Caruso al volante della versione SR4 da 1600 cc della biposto inglese. Tra le vetture turismo ha svettato Giovanni Compagnino che mira dritto al gruppo E1 con la Peugeot 205di classe 1400, come il catanese Angelo Guzzetta è stato il miglior interprete del tracciato sulla Peugeot 106 per il gruppo A, categoria di cui il portacolori Project Team ambisce alla vetta.


 

Adriano Scammacca appena passato in gruppo Racing Start Plus ha trovato le migliori soluzione per la Renault New Clio, ma il duello di vertice sembra delinearsi con Salvatore Guzzetta sulla versione RS della Clio. NOn molto al loro agio le vetture silhouette del gruppo E2SH con Salvatore Lo Re e la Fiat 126 che ha ottenuto dei riscontri non eccellenti come anche il maltese Noel Galea su Ford Escort Mk2. Tra le Bicilindriche, autetiche icone della cronoscalata siracusana, hanno svettato due portacolori Cunìbeda Corse con Riccardo Viaggio che è stato il più agile con la Fiat 500 ma Antonino Caltabiano su Fiat 126 ha affilato le armi per la gara.


Tra le autostoriche il palermitano dell’ASPAS Ciro Barbaccia ha ottenuto il miglior risocntro cronometrico sulla Osella PA 9/90 BMW di 4° Raggruppamento ed ha prenotato un sicuro posto in prima file, ma per il 3° Raggruppamento ed ambizioni da tempi d’assoluto si è presentato il messinese del Team Phoenix Salvatore Craisti con la Fiat 128 Berlina, ma anche Camillo Centamore con la Corsini di 5° Raggruppamento cerca lustro in ambito generale.Tra le roboanti Gran Turismo il padron di casa Sergio Imbrò si è portato in evidenza con la bella Porsche 911 di 3° Raggruppamento.

 
Erregimedia agenzia fotogiornalistica: servizi di comunicazione per il mondo dei motori e non solo.
ErregėMedia S.r.l. - C. da Zaffara snc - 90079 Tusa (ME) - Partita IVA: 03240260830 - Capitale Sociale €10.000,00
Tel: 0921 300061 - Fax: 06 233207687 - Cel: +39 347 4000373 - E-mail: info@erregimedia.com